giovedì 29 settembre 2011

Ponderare la scelta della cucina




Quando si tratta di arredare la propria casa le scelte vanno sempre ponderate molto bene perché sono solitamente acquisti che devono durare nel tempo e prodotti con i quali dobbiamo convivere durante tutte le giornate, diventando parte integrante della nostra casa.

Facciamo riferimento in particolare ad esempio all'importanza della cucina, uno degli ambienti nel quale passiamo molto tempo, nell'economia di tempo che un lavoratore medio passa nella propria abitazione. Si andava ad osservare il mercato attuale delle cucine moderne possiamo facilmente accorgerci che l'offerta è notevolmente aumentata, nel senso che esistono più modelli tipologie di cucine rispetto al passato, più materiali con le quali vengono costruite e tutto questo da un lato contribuisce a soddisfare maggiormente i nostri bisogni le nostre esigenze, ma da un lato contribuisce a rendere la scelta d'acquisto più complicata. Diventa necessario quindi informarsi al riguardo ed è proprio per questo motivo che è nata la prima guida on-line alle cucine moderne. Questa guida è la prima guida che raccoglie in un unico sito Internet tutte le informazioni rilevanti legate alle cucine moderne come ad esempio dettagli sui modelli dei produttori leader, dettagli sulle singole tipologie di cucine, proposte commerciali di sicuro interesse e molto altro ancora.


martedì 27 settembre 2011

L'importanza dell'asciugatrice per la casa


Una volta l'acquisto di un elettrodomestico poteva risultare più semplice rispetto ad oggi. Questo era dovuto al fatto che l'offerta del mercato non era così ampia. Esistevano quelle tre o quattro case a livello italiano che producevano ad esempio la buona parte dei frigoriferi è il consumatore conosceva bene o male le differenze intercorrenti tra i prodotti e di conseguenza cosa potesse fare più al caso suo rispetto ad altro. Le cose però sono cambiate perché con la globalizzazione il mercato è diventato unico o quasi, per questo motivo anche sul mercato locale italiano troviamo multinazionali che propongono loro offerta unitamente a quella dei nostri produttori nazionali. Sta di fatto che se il consumatore non è ben informato su ciò che sta andando ad acquistare può rischiare indubbiamente è di acquistare prodotti che non fanno al caso suo o spendere più del dovuto in proporzione alle esigenze che ha. A maggior ragione questo discorso è valido quando si ha che fare con elettrodomestici che in Italia si stanno diffondendo solo da pochi anni, come ad esempio l'asciugatrice. L'asciugatrice è una elettrodomestico davvero utilissimo che ci permette di risparmiare tantissimo tempo e ci offre delle comodità davvero degno di nota che migliorano tantissimo il nostro confort e qualità della vita. È da pochi mesi on-line una guida dedicata all'asciugatrice che ha come obiettivo aiutare il consumatore a capire nel dettaglio l'offerta del mercato in modo da poter scegliere in maniera consapevole il prodotto che si adatta maggiormente e propri gusti, alle proprie tasche e soprattutto alle proprie esigenze.

lunedì 12 settembre 2011

Porte Scorrevoli per la casa

Una porta scorrevole è molto di più di un semplice oggetto per delimitare gli ambienti è una vera e propria opera di design che arreda e valorizza gli interni della propria casa.

Ma quando è opportuno installare una porta scorrevole?

Verso quale tipologia orientarsi: quelle a scomparsa, esterno muro o soffietto? E i materiali? Se lo spazio della vostra casa è molto ridotto, le porte scorrevoli a scomparsa rappresentano una soluzione ottimale.

I modelli a scomparsa sono predisposti per scorrere all’interno del muro, attraverso un binario e un telaio. Oltre alla loro praticità risultano anche molto belle. E’ possibile optare per materiali molto diversi tra di loro: legno, vetro o alluminio. La porta scorrevole diventa così un elemento centrale della casa: un oggetto decorativo che valorizza l’ambiente. Questo tipo di porte, proprio perché richiedono opere di muratura e devono essere costruite su misura, si rivelano abbastanza costose.

Per spendere di meno ed ovviare ai noti problemi di spazio delle abitazioni moderne allora è possibile scegliere altri tipi di porte che assolvono la stessa funzione di quelle a scomparsa. Le porte a soffietto sono le più utilizzate da chi ha l’esigenza di delimitare stanze molto piccole. Sono anche definite porte pieghevoli perché si “piegano” su sé stesse quando si chiudono. Sono formate da piccole stecche, di vari materiali, unite tra di loro che si appacchettano all’atto della chiusura. Oltre ai classici modelli, disponibili anche in plastica, ci sono anche in legno, composte da pannelli più larghi. La praticità di queste porte scorrevoli è inimitabile ed hanno il vantaggio di costare poco rispetto a quelle a scomparsa. Se la casa da arredare è invece abbastanza grande è possibile installare le porte scorrevoli esterno muro. Questo tipo di porte occupano però tutta la parete, in quanto è lì che viene ospitato il binario di scorrimento. Sono meno costose delle porte a scomparsa ma esteticamente meno attraenti.

Lampadari per la casa




lampadario perline


Uno dei modi per esprimere la propria creatività, il proprio gusto e stile nell’arredare la propria casa è quello della scelta del lampadario: dai classici ai moderni, da quelli in cristallo a quelli in arte povera. E’ il settore dove i designers possono esprimere maggiormente la propria fantasia, spaziando con le forme, i materiali, i colori ed utilizzando tutto il loro senso estetico.
La scelta del lampadario deve adattarsi alla stanza in cui andrà collocato e allo stile dell’arredamento. Se avete da poco arredato o state per arredare la vostra casa e non avete idea di come regolarvi con i lampadari: ecco qualche prezioso consiglio. Sia che si tratti dell’ambiente cucina, del soggiorno o della camera da letto, sono moltissime le possibilità. Se lo stile è moderno, allora potrete optare per splendidi modelli dalle forme e i materiali davvero particolari. La loro bellezza risiede nella loro capacità di valorizzare ogni ambiente: sia classico che moderno.
I materiali sono svariatissimi: ce ne sono in vetro, metallo o addirittura in carta. Se la vostra idea è quella di cercare forme particolari allora avrete a disposizione un micro mondo: tondi, lineari, vere e proprie sculture, quadrati o ad ombrello. Se invece avete una casa più classica allora potrete optare per meravigliosi lampadari in arte povera, di legno e vetro, che si rivelano classici ed eleganti. Chi possiede una cucina in muratura può scegliere i lampadari in ceramica: una vera chicca, perché possono essere decorati a mano e personalizzati. Non c’è una regola fissa sul numero di lampadine. In genere in cucina si preferisce un solo fuoco, mentre per altri ambienti, anche più punti luce vanno bene. Per arredare la vostra casa con splendidi lampadari, potete affidarvi anche al classico: in ottone, oppure gli intramontabili di cristallo, indicati per camere da letto o soggiorno; Sono eleganti e non passano mai moda. Per la scelta del lampadario la regola è una sola: il buon gusto.

sabato 10 settembre 2011

Come arredare una casa piccola

Stay by day

Oggi, specie nelle grandi città, il problema più importante è quello della mancanza di spazio. Gli ambienti si sono ristretti, le stanze sempre più anguste, lo spazio a disposizione sempre più ristretto, tanto che diventa molto difficile sistemare ed organizzare il tutto. .

Come arredare dunque una casa piccola?
Quali accorgimenti adottare? Quando i metri a disposizione sono pochi diventa ancora più importante l’organizzazione e la scelta dell’arredamento giusto. La sfida dei più grandi designers è proprio questa: rendere vivibili appartamenti piccolissimi: 20 metri quadrati o poco più.
Ma in che modo?
Bisogna partire dagli elementi essenziali quelli ai quali non si può assolutamente rinunciare: il letto e l’armadio, la cucina con il lavabo e un armadio. Questo se si tratta di un monolocale. Se invece siamo in presenza di un bilocale allora avremo a disposizione un maggior numero di elementi da posizionare: comodini e vetrinette. Ma un concetto è quello dominante: ottimizzare gli spazi. Se si ha la possibilità e le misure della casa lo permettono, si può pensare ad un soppalco: questo permette di creare spazio aggiuntivo utilissimo per le case molto piccole. Si può decidere per varie misure e dimensioni, fatto sta che risulta sempre prezioso.

In basso quindi potrete posizionare l’angolo cucina e soggiorno ed in alto la zona notte con letto e comodini. Ovviamente i costi sono abbastanza elevati, ma i risultati eccellenti. Se invece non si ha a disposizione un budget molto alto allora si può optare per i letti soppalco. Il letto matrimoniale viene posizionato in alto mentre sotto può essere posizionato l’armadio. Arredare una casa piccola vuol dire quasi sempre affidarsi a pareti attrezzate o angoli cucina, più che a cucine complete. L’idea vincente è quella che consente di sfruttare ogni piccolo spazio. Optare per elementi semplici e non ingombranti. Letti con testiere piccole, mobili poco sporgenti dai profili geometrici e soprattutto utilizzare ogni centimetro a disposizione. Un altro consiglio è quello di utilizzare colori chiari sia per mobili che per la stanza: danno un senso di spazio e creano una sensazione di “aperto” rispetto ai colori scuri.

L'arredamento etnico

Al pari dello stilista, l’interior design deve saper interpretare sapori ed influenze che vengono dalla realtà e saperle trasformare in oggetti tridimensionali. L’arredamento etnico si nutre proprio delle suggestioni che vengono da altre culture ed altre realtà per portare un tocco d’esotico e di insolito nella nostra casa.

Arredare casa in stile etnico richiede non solo gusto ma anche una certa conoscenza degli stili provenienti da altre culture. L’etnico non è uno stile “unico” ma si nutre di molti elementi, per cui, chi vuole arredare la propria casa in questo modo, deve sapere bene cosa desidera. Se si scelgono mobili e oggettistica che ricordano l’Africa allora dovranno dominare i colori scuri e il legno. Perché non puntare sui contrasti che tanto caratterizzano questa terra? Il giallo acceso dei deserti con il colore ebano che ricorda la pelle degli africani.

Arredare la casa in stile etnico significa dunque affidarsi a mobili che ricordino stili e tradizioni di altre culture. Gli artisti africani sono bravissimi a lavorare il legno e scolpiscono maschere rituali bellissime: potrebbero essere uno spunto per completare l’arredamento.

Se amate l’oriente o l’India allora i colori da preferire sono quelli più chiari. Gli oggetti indiani sono molto particolari: statuine di dee leggere o tessuti dipinti a mano la fanno da padrona. Mentre i punti di forza dell’arredamento etnico cinese sono le preziosissime decorazioni. Ogni Paese ha una sua storia ricca e meravigliosa che può rivivere in mobili e complementi d’arredo. Chi ama il Giappone non può rinunciare al letto basso (Tatami) particolarissimo e di lunga tradizione.

Meglio preferire i materiali naturali: il bambù, il vimini, il legno. Gli oggetti e i tessuti devono essere particolari e meglio se realizzati da artigiani del posto. Infine bisogna dare libero sfogo alla propria fantasia. Tende, tappeti, centri, lampadari, piatti e bicchieri: ogni dettaglio può fare la differenza. Bisogna accostare bene materiali e colori; bisogna avere il senso del gusto e il gioco è fatto.

martedì 6 settembre 2011

I materassi sono veramente molto importanti per il nostro benessere


Per quel che riguarda la salute e benessere personale uno degli elementi da considerare maggiormente è il come si dorme. Le nostre emozioni quotidiane dipendono almeno parzialmente da come si dorme, da quanto possiamo essere stanchi oppure no. E queste sono cose che vengono manifestate dal corpo nel corso della comune giornata lavorativa.
Il poter scegliere il tipo di materasso che maggiormente si confà alle nostre esigenze è un fattore che ha un’importanza più che rilevante. Attualmente si possono trovare in vendita materassi di varie qualità e tipologie avanzate paragonando questo a quanto si poteva trovare in giro anni fa, quando il mercato era molto meno fornito di materassi adatti a varie esigenze.
Grazie all’avanzamento tecnologico e parzialmente pure scientifico, sono stati creati materassi potremmo dire di nuova generazione il che comporta un avanzamento nella qualità del nostro dormire.Citando alcuni di questi si potrebbero nominare i materassi “memory” oltre a quelli in lattice. Si vocifera addirittura che l’Ente Spaziale Statunitense abbia relazioni con la creazione di uno di questi tipi di materassi di nuova generazione.
Volendo dare una guida al possibile acquirente di questi prodotti in modo che possa orientarsi meglio, si è pensato di creare questa guida orientativa riguardante i materassi in lattice. Questa analizza il prodotto minuziosamente e ha lo scopo di dare informazioni a chi voglia comperare questo prodotto.
Così una persona che li voglia acquistare avrà modo di vedere cosa è maggiormente adatto alle sue richieste sia di qualità che economiche e potendo in seguito avere la possibilità di dormire nel modo migliore da lui desiderato. Vi auguriamo una lettura piacevole a questa guida orientativa sui materassi in lattice.