martedì 14 febbraio 2012

Nascondere un calorifero

Ringrazio gli amici di “Come Arredare Casa” per lo spazio dedicatami e colgo l’occasione per presentare il nostro sito: ArredamentoCasaBlog, che nasce parecchi mesi fa per dare sfogo alla passione che nutriamo per arredare casa. Una casa ben arredata è una casa dove si rientra volentieri dopo il lavoro, dove si passa volentieri il tempo con gli amici, dove si vive bene insomma.

Oggi volevo parlarvi di un complemento d'arredo non molto conosciuto ma sinceramente utile per evitare l'anti-esteticità dei caloriferi.

Un calorifero che ben si pone sul piano della funzionalità può essere brutto alla vista o totalmente fuori luogo sul piano estetico, parlo sopratutto dei vecchi modelli, quando non c'era l'attenzione odierna al design, qui nasce la necessità di nascondere nel miglior modo possibile le brutture.

L'idea di nascondere i caloriferi della propria casa non è di certo nuova ma è una formula che di solito non si prende in considerazione.

Per arredare casa in maniera più elegante invece è una soluzione di facile installazione e particolarmente utile per dare una sembianza che possa ricordare, per fare un esempio esplicativo, l'arredamento scandinavo.

Il copri-calorifero è soluzione comoda e piuttosto economica, nella foto potete vederne un esempio:


Copricalorifero



Nonostante sia facilmente reperibile nei maggiori magazzini che si occupano di arredamento si può anche costruire con un po' di sano bricolage con semplicità. Bisogna tener conto in ogni caso di alcuni accorgimenti basilari ad esempio lasciare la parte anteriore grigliata in quanto il calore deve uscire, per lo stesso motivo consiglio vivamente di utilizzare materiali conduttori di calore, evitiamo il legno appunto.

Un altro pregio di questi complementi è l'estrema duttilità grazie la quale si adattano molto bene a qualsiasi stanza, anche le più differenti tra loro, e risultano utili sia per arredare una taverna che una stanza da letto.

Vi ringrazio

Nessun commento:

Posta un commento