giovedì 22 marzo 2012

Come arredare al meglio un bagno quando lo spazio è limitato?


Quando c’è poco spazio…..
Soluzioni per metri quadri molto ridotti
Gli appartamenti moderni, sono spesso realizzati in spazi piccoli e concentrati, per cui i grandi saloni ottocenteschi e le camere da letto con doppie zone sono scomparsi, a favore di un ridimensionamento e razionalizzazione degli spazi e degli interni.

Fanno così la loro comparsa angoli cottura con soggiorni o living-room aperti, a scapito di saloni ed anticamere e, sempre nell’ottica del risparmio, lo spazio per l'arredo bagno si riduce ancor più ed è spesso ricavato in tagli di fondo corridoio o in sottoscala. Come fare in questo caso?

Ebbene non perdetevi d’animo: anche nei moderni bi-locali di città e nell’angusto spazio di 2m x 2m è possibile realizzare un ambiente confortevole e dotato di tutto il necessario per il proprio relax.

Innanzitutto se la finestra è posta frontalmente sul lato destro, come di solito, ordinare un piatto doccia o box medio da inserire nell’angolo sinistro, accanto alla finestra.

Sul piatto può essere poi fatto montare un box su misura in cristallo temprato con finiture a nuvola, che rallegrano l’ambiente. All’interno della doccia è poi possibile appendere un’angoliera appositamente realizzata per apporvi spugnette, doccia-schiuma, pettine, oli-doccia, cuffie e quant’altro necessario per la vostra detergenza. Non dimenticare il tappetino antiscivolo per il piatto, ormai disponibile in tutte le forme e colori.

Un pomolo per appendere l’accappatoio accanto al box è poi d’obbligo per la miglior comodità.

Nell’angolo accanto al box può essere posizionato un mobiletto di 90cm x 60cm

In cui riporre gli asciugamani e appoggiare cestini da bagno e sali profumati. Di fronte il lavabo incassato in un mobile piccolo, magari in vetro con doppia mensola e porta-asciugamani incorporato, in modo di avere tutto a portata di mano in poco spazio. Uno sgabello rotondo può ben incastrarsi fra lavabo e tazza del wc, senza creare ostacoli all’uso dei sanitari stessi.

Ora in un ambiente piccolo non bisogna rinunciare ai complementi, soprattutto quando trattiamo l'arredobagno: laddove le superfici non offrono più spazi, si può compensare con le pareti. Se non vi è spazio per porta-salviette o piantane porta-accappatoi, ovviare con pomoli in legno o appendini ad anello, tutti in coordinato con gli altri complementi quali spazzolone, dosa-sapone, porta-rotolo.

Viste le dimensioni strette non è opportuno scegliere il bianco o colori futuristici, ma scegliere colori allegri e più classici, quali l’azzurro, il giallo o il verde. Si possono inoltre vivacizzare le pareti con quadrotti ed adesivi raffiguranti delfini o fiori in vari colori. Un ultimo suggerimento: porre specchi frontalmente procura un effetto ottico di profondità, per cui la stanza sembra più grande. Perché l’effetto sia più forte, non apporre conici attono agli specchi, ma apporli a muro con graffette porta-specchio laterali. Uno specchio può essere inoltre posto anche nel box-doccia per godere a pieno di noi-stessi mentre ci laviamo!

Per completare scegliere una rubinetteria classica, molto fine e stilizzata e scarico incassato a parete per evitare la pesantezza d’insieme.

Ecco come realizzare il proprio angolo relax anche negli angusti spazi della moderna economia domestica!!

Nessun commento:

Posta un commento